Un po’ di durezza sta bene

alle anime grandi. – P. Corneille

SATURNO NEI SEGNI E NELLE CASE DI TERRA

SATURNO in Astrologia è spesso considerato “il pianeta funesto”. In realtà nessun pianeta è solo buono o solo cattivo, ma porta con sé mille sfaccettature, tutte necessarie perché il tema natale si possa organizzare mediante funzioni ben definite.

Dietro Saturno però c’è sempre un bambino che ha paura di qualcosa di più grande di lui e si difende costruendo confini, mura e steccati che possono diventare la sua prigione, oppure farlo crescere e renderlo libero. Dipende dal percorso di ciascuno.

Dove c’è Saturno c’è una chiusura, una specie di barriera, un nodo da sciogliere, un blocco. L’elemento e il settore in cui si trova nel momento della nascita indicano dove l’energia è bloccata, non scorre naturalmente. In quel settore della vita non si è in grado di vivere con leggerezza. E’ il luogo dove è più facile essere feriti.

Capire come Saturno si esprime nel nostro Tema Natale vuol dire entrare in contatto con l’ombra della nostra anima.

Come si comporta nei segni e nelle case di Terra?

Se il tuo Saturno natale si trova in un Segno di TERRA – oppure in una corrispettiva CASA di TERRA – sei dotato di una struttura solida, ben definita, integerrima, incorruttibile. Ma vi è anche una certa rigidità di fondo, una sorta di resistenza, austerità e fermezza, un’intransigenza ai limiti del verosimile e che si applica a tutto ciò che ha a che fare con la ricerca delle tue sicurezze, della tua stabilità, dei traguardi che intendi raggiungere e della tua stessa immagine pubblica. Nei segni e nelle case di terra Saturno si esprime in maniera oltremodo eccellente, forse fin troppo, in quanto il perseguimento di determinati obiettivi è tra i suoi scopi principali, nei confronti dei quali difficilmente ammette distrazioni di sorta. Questo pianeta spiana la strada, ricorre all’essenziale affinché i traguardi prefissati possano essere conseguiti, spogli di tutto quel superfluo per lui sconveniente e inadeguato, per non dire inutile. La forza di volontà non ti manca di certo, conosci lo spirito di sacrificio, sai che cosa significa rimboccarsi le maniche, principi di autoaffermazione sono all’ordine del giorno, silenziosi condottieri insiti nella tua anima, promotori di sfide atte al superamento di tutti quei limiti che ti rappresentano e che rallentano il tuo procedere oltre. Ma è tramite il limite che Saturno ti mostra la strada, la giusta alternativa per superarti, per diventare migliore, per affinare le tue stesse potenzialità. Questo pianeta non fa regali, soprattutto nell’elemento terra, ma ti dice come meglio affrontare una situazione, ti fa riconoscere la fatica tramite la quale puoi infine gustare davvero la conquista, ciò che ti sei guadagnato col sudore della fronte. Non ti fa volgere lo sguardo al cielo alla ricerca di conforto e speranza, bensì ti fa osservare il mondo dall’altro: cambia la visione prospettica suggeritrice di una valida alternativa, di quel distacco emotivo che conduce a scelte consone mediante un attento ed efficace esame di realtà. Hai bisogno di dare un senso a te stesso, alle tue abilità, di prendere in carico le tue stesse responsabilità. Sarai forse un po’ testardo con Saturno in segni o case di terra, qualche volta puoi faticare troppo a causa dell’eccessiva perseveranza….ma che ci vuoi fare…? Saturno è Saturno. Opponiti se hai coraggio.

TORO e II casa: qui troviamo ciò che ha a che fare con le nostre sicurezze e per estensione di significato, col denaro, guadagno, possesso, controllo; tutti elementi che riconducono alla costruzione di qualcosa di solido e al conseguente mantenimento di uno status quo dal quale non è possibile dissociarsi, di cui non si può fare a meno. La presenza di Saturno sottolinea il fatto che la povertà può rendere deboli. Ma non è solo quella relativa al denaro a dar vita a sensazioni di disorientamento. Con il segno del Toro e la relativa seconda casa sono i valori personali ad essere presi in esame, è ciò in cui crediamo che tende a vacillare, sono i nostri bisogni primari ad esser messi in discussione. Tutto va rivalutato secondo un’ottica differente, è il punto di vista che deve ampliarsi e guadagnare una nuova visione prospettica, al fine di comprendere che cosa veramente si confà alle nostre reali esigenze, sistemando così quello spasmodico atteggiamento che spinge verso un accumulo indefinito e poco significativo per l’evoluzione personale. Non è il mettere da parte la via più giusta, ma il raggiungere l’essenziale, necessario per il nostro star bene a tutti gli effetti. È il timore di restare spogli di ogni cosa che emerge ed è proprio il senso di privazione che va sfatato, a favore dello sviluppo di quella condivisione e compartecipazione di cui è fatta la vita.

VERGINE e VI casa: qui troviamo il lavoro, la salute, le regole, i doveri, l’apprendimento tramite l’esperienza, conosciamo quel prezioso contenitore che è il nostro corpo e i suoi stessi limiti. Dopo la fase del piccolo “Re Sole” vissuta nel segno del Leone, la presenza di Saturno in Vergine o nella relativa casa sesta pone in rilievo questioni relative alla nostra limitatezza, agli scogli che dobbiamo imparare a superare mediante il contatto diretto con uno di quei valori insiti nell’uomo e troppo spesso disconosciuto: l’umiltà. Solo comprendendo che qui si affronta una fase di purificazione e perfezionamento mediante un diretto contatto con l’esperienza è possibile elevarsi. Solo mediante l’osservazione delle piccole cose si può poi passare al livello successivo, quello che consente una visione d’insieme e che conduce alla meritata ascesa. Saturno ci pone a confronto con gli aspetti limitanti della vita, ridimensiona il nostro ego e questo è importante poiché ci aiuta a riconoscere il nostro vero potenziale, ci conduce verso quella supervisione di noi stessi e ci libera dalla dispersione di inutili energie, ci evita di millantare meriti che non ci competono, ci fa proseguire oltre in maniera stabile, forti dell’essenza che portiamo dentro la nostra anima e che è di noi rappresentativa. Così è possibile riordinare, seppur con duro lavoro, tutte le caratteristiche che ci contraddistinguono e che fanno di noi esseri unici e speciali. La presenza del pianeta suggerisce particolari criticità, indebolisce il nostro stato psicofisico, diventa in alcuni casi invalidante. Ma una lettura più evoluta ci consente di comprendere che in realtà è la nostra credibilità che deve essere riconquistata ai nostri stessi occhi. Vestirci di quella fiducia di base troppo spessa messa in discussione è un passo fondamentale per poterci strutturare e immergerci in un quotidiano che non è solo lavoro e fatica, ma anche soddisfazione, conquista, riconoscimento, merito.

CAPRICORNO e X casa: qui viene rappresentata l’ambizione, la reputazione, il risultato della nostra vera vocazione, la nostra posizione nel mondo e ciò che vorremmo che il mondo stesso ci riconoscesse. Saturno pone l’accento su quel successo che è possibile raggiungere, ma conseguito dopo duro ed estenuante lavoro. Da un lato siamo abilissimi nel pianificare, nell’organizzare, dimentichi di quell’effetto sorpresa di cui la vita è talvolta portatrice. L’attaccamento a certi schemi facenti parte della tradizione e replicati senza la vera conoscenza dei perché, rischia di compromettere quella spinta ottimistica che rappresenta ingrediente fondamentale innanzi a qualsivoglia meta da raggiungere. Si procede in base a certi condizionamenti che fanno capo alla “logica del peggio”, rischiamo di restare intrappolati in un meccanismo che se da un lato può dar vita a risultati concreti, dall’altro sminuisce quella vitalità entusiastica che dovrebbe accompagnare ogni successo raggiunto. Lo stacanovismo preclude la parte emozionale e si finisce col godere dei risultati concreti a discapito del riconoscimento di quel vero valore dato dalle singole tappe dell’esperienza. Le azioni che andiamo ad eseguire nel mondo materiale rappresentano le basi su cui poggia la nostra reputazione. Sganciarci da questi sistemi può significare dar piena voce a quelle ambizioni che risiedono in noi e che speriamo di realizzare, senza però avvilirci lungo un percorso che, oltre a impegno costante, può essere fatto di scelte che non necessariamente devono ricevere il beneplacito altrui. Affinché il traguardo sia davvero qualcosa di utile a noi e alla comunità, ma comunque frutto di quella singolarità di cui possiamo essere fieri e unici promotori.

LETTURE CONSIGLIATE

Privacy e cookie

Copyright 2018 © Il Viaggio del Sole – Tutti i diritti riservati – P.IVA 10380990960