L'unica magia senza trucco è la magia della vita J. P. Malfatti


ASCENDENTE


L’ASCENDENTE è il grado esatto del SEGNO NASCENTE che interseca l’orizzonte terreste orientale al momento della nostra nascita; identifica quindi il segno zodiacale che stava sorgendo in quel preciso momento.

 

Insieme a Sole e Luna è un ulteriore elemento importante nell’interpretazione di un tema natale e parte costitutiva fondamentale della personalità. Esso ha la facoltà di esaltare, confondere o addirittura nascondere le caratteristiche del segno solare.

 

L’ascendente coincide con l’attimo del nostro primo respiro, il vero debutto per ognuno di noi di un’esistenza davvero autonoma, separata dal corpo materno: l’atto del respirare in modo indipendente è la prima affermazione di “esserci”, di esistere cioè in modo unico e personale. Nel preciso istante in cui esaliamo le prime molecole d’ossigeno una valvola del nostro cuore si chiude, il sangue fluisce nei polmoni e all’unisono i due basilari dispositivi del corpo umano iniziano a ritmare il tempo della nostra vita.

 

L’ascendente è molte cose insieme. Simboleggia come agiamo nel mondo, è la maschera che indossiamo e che gli altri vedono, è il nostro spontaneo atteggiamento verso la vita. È il biglietto da visita della nostra personalità che proiettiamo in maniera automatica e che viene letto dal mondo circostante.

Credo che per ciascuno di noi sia impossibile esprimersi senza mettere in moto le forze del proprio ascendente; esso è la porta che cerchiamo di aprire per entrare in rapporto intimo con qualsivoglia esperienza personale, è il nostro approccio individuale alla vita. È il modo in cui avvertiamo la nostra unicità.

 

L’ascendente rappresenta l’inizio del viaggio che siamo chiamati a percorrere in questo cammino terreno e il segno nascente ci parla delle qualità e della natura delle esperienze, che risultano essere le più utili ed efficaci per renderci consapevoli della nostra vera essenza. Tale segno indica in un certo senso il materiale a disposizione al momento della nascita, gli strumenti ricevuti in dotazione per costruire il proprio senso di sé. E ogni qual volta daremo il via a un’esperienza, di qualsivoglia natura essa sia, ci troveremo in qualche modo di fronte a un nuovo inizio, che porterà con sé la stessa energia con la quale siamo venuti al mondo, differente rispetto alla forma per ovvie ragioni, ma molto simile nella sostanza, rimettendo in gioco l’ascendente e la prima casa natale, rimescolando le carte per un nuovo avvio. Indica il tipo di esperienze mediante le quali scopriremo meglio chi siamo veramente, portando alla luce la “diversità” e perciò la distinzione impressa nella nostra anima, rivelando la nostra indiscutibile unicità.