Non puoi insegnare niente a un uomo,

puoi solo aiutarlo a trovare le cose

dentro se stesso. – G. Galilei

UNA GUIDA ALLA RICERCA DEL NOSTRO "IO"

“Non cesseremo mai di esplorare, e la fine delle nostre esplorazioni sarà arrivare al punto di partenza, e per la prima volta conoscere quel luogo.”

(Thomas Stearns Eliot)

 

E proprio “quel luogo” è descritto nella nostra carta di nascita, che è la fotografia del cielo al momento del nostro primo respiro, del primo contatto che abbiamo avuto col mondo.

Nel tema di nascita simboli antichi sono posti in relazione tra loro da linee altrettanto simboliche, che indicano i nodi e le potenzialità che fin dalla nascita albergano in noi. Come li risolveremo e come li svilupperemo, dipenderà dalle scelte che faremo. Di certo li incontreremo.

I pianeti sono gli attori che si muovono sul palcoscenico della nostra vita, e studiando la carta di nascita potremo scoprire se la nostra Venere, quando si muove e va alla conquista del suo Marte-Principe Azzurro, è una dolce e sensuale fanciulla o un’ardente e coraggiosa amazzone.

Lo scopo dell’Astrologia è quello di aiutarci nel cammino della conoscenza e costruzione di sé, l’unica strada che ci è concessa per sentirci i reali protagonisti della nostra vita, e non semplici maschere costrette di volta in volta a interpretare dei ruoli che non ci appartengono.

L’Astrologia Umanistica proposta in queste pagine cerca di fornire risposte ai bisogni dell’uomo, oggi inserito in una società individualistica. Vuole umilmente espandere una visione rivisitata rispetto a tutta una serie di concetti astrologici ormai un po’ superati. L’Astrologia Umanistica è centrata sulla persona in quanto il suo scopo primario è proprio lo sviluppo della persona stessa, rispetto a coscienza, sentimenti, dinamiche comportamentali.

Ogni qual volta entro in contatto con un Tema Natale – e quindi con l’anima di qualcuno – lo esamino in rispettoso silenzio per poi dipingere nella mente la via interpretativa a mio parere più adeguata, grazie a 22 anni del mio percorso terreno interamente dedicati allo studio di questa straordinaria disciplina. Quando iniziamo a studiare seriamente l’astrologia, è bene tenere presente che stiamo viaggiando su binari che proseguiranno all’infinito. Non importa se ci accostiamo agli astri perché in un determinato momento è Nettuno a suggerircelo, se siamo mossi dalla curiosità, dal desiderio di impadronirci di un efficiente mezzo di conoscenza dell’umana personalità, se sentiamo il bisogno di fornire delle risposte a domande che fino a un dato momento sono rimaste disattese, poiché dare a quest’ultime risposte esaustive non è mai stata cosa semplice. O per diversi altre ragioni di carattere personale. Potremo ammirare un panorama meraviglioso e al contempo ricco di insidie, poiché stiamo parlando di un linguaggio simbolico racchiuso nella meraviglia dello Zodiaco, da un lato estremamente affascinante e oltremodo veritiero, ma dall’altro parecchio complesso. Penso che questa sia una materia aperta a tutti, nessuna discriminazione è ammessa per coloro che hanno sete di conoscenza.

Ad ogni modo, qualsivoglia possa essere lo stimolo più o meno profondo, l’approccio con questa affascinante e complessa disciplina ci porta a confrontarci con un mondo misterioso, dove fato e libera capacità decisionale s’incontrano e probabilmente collaborano, seppur involontariamente, per estrapolare il vero significato dell’esistenza e per rendere noto il percorso da intraprendere, al fine di riuscire a diventare ciò che in un certo senso siamo chiamati ad essere.

LETTURE CONSIGLIATE