GIOVE in Gemelli

Domenica 26 maggio 𝐆𝐈𝐎𝐕𝐄 fa il suo ingresso nel Segno dei GEMELLI.

Se l’Ariete guida la rinascita del ciclo zodiacale e il Toro porta questa nuova vita alla forma materiale, il Segno dei Gemelli va alla ricerca della comprensione.

L’Ariete crea, il Toro si incarna, il Gemelli capisce perché.

Giove è il pianeta più grande e audace del sistema solare, questo è innegabile. Nel Segno dei Gemelli invita a crescere mediante la comunicazione attiva, il moltiplicare i nostri talenti, l’aumento esponenziale in termini di conoscenza.

Durante questo passaggio la fiducia si fa strada mediante percezioni immediate e la verbalizzazione dei molteplici interessi che ampliano il vero significato della vita, insieme al bisogno impellente di dar voce al ragionamento, galeotto di ampie connessioni con un ordine più grande che sia logico e razionale.

La curiosità può assumere una certa mutevolezza, meccanismo dettato dai molteplici interessi verso cui la mente si dirige, talvolta non trovando un perfetto orientamento. In tal senso sarà bene ridimensionare il numero degli obiettivi, che devono essere prefissati con logica e accuratezza, in modo da non perderli di vista lungo il tragitto.

La tradizione ci insegna che Giove è il grande benefattore dello Zodiaco. Nella conoscenza popolare si pensa che questo pianeta sia quello responsabile della nostra fortuna, anche se in realtà non è proprio così, anche perché se vogliamo che la vita proceda nel migliore dei modi sono necessari una serie di fattori interconnessi tra loro affinché si possa effettivamente godere di un periodo favorevole.

Ad ogni modo possiamo concretamente affermare che Giove possiede un’energia molto potente, è un pianeta di fuoco in quanto governa il Segno del Sagittario, e infatti Giove non si risparmia mai: Giove vuole andare, vuole scoprire posti nuovi, vuole imbattersi in qualcosa che non ha ancora visto, forse perché è anche stimolato dalla noia per qualcosa che conosce già: infatti l’asse Gemelli/Sagittario parla proprio di questo: in Gemelli dove troviamo Mercurio c’è tutto quello che abbiamo già conosciuto,  mentre Giove in Sagittario ci spinge ad andare incontro a tutto quello che ancora non conosciamo.

A differenza di Mercurio che è legato al pensiero razionale, Giove è legato al pensiero intuitivo e associativo: Giove infatti cerca sempre di mettere insieme le cose, cerca di dare un significato più ampio, ed è legato proprio al senso della vita.

Giove simboleggia il principio di crescita ed espansione dell’essere umano: il suo compito è quello di spingerlo a perlustrare il mondo alla conquista della conoscenza e dell’integrazione sociale.

Ad un certo punto del nostro percorso terreno, dopo che abbiamo inseguito tutta una serie di obiettivi, Giove ci ferma e ci chiede:

che cosa stai facendo?

dove stai andando?

che costa stai cercando veramente?

Giove è legato all’𝐨𝐫𝐢𝐞𝐧𝐭𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨, inteso proprio come quella capacità di orientarsi, ovvero di farsi spazio verso quella direzione che il nostro IO ci  suggerisce: Giove governa la IX casa, quella associata al Sagittario, e questo settore è strettamente legato all’orientamento, a quelle che sono le nostre risorse, risorse che dobbiamo trovare il modo di affinare per mettere insieme tutte le informazioni che abbiamo dentro e che ci fanno capire dove vogliamo andare, quali mete vogliamo raggiungere e soprattutto che cosa vogliamo fare da grandi: quindi in questo senso Giove è proprio la nostra vocazione, quella voce che echeggia dentro di noi e che ci invita a dirigerci verso una determinata direzione. E in tal senso sembra che le persone che riescono a fare il lavoro che amano abbiano fatto delle scelte grandiose. Invece no. Non hanno fatto scelte grandiose: hanno fatto scelte assolutamente semplici, scelte che sono in linea con la loro interiorità. Con questo voglio dire che molte volte dovremo fidarci di quello che ci arriva da dentro: Giove è molto legato al concetto di fiducia, una fiducia che dovremo avere nei confronti delle nostre risorse: è come se Giove ci dicesse: guarda che se vuoi, puoi!

È vero che in base al contesto nel quale siamo inseriti e in base all’educazione che abbiamo ricevuto, siamo portati a confrontarci molto spesso con quelle che sono le necessità, piuttosto che il piacere di assecondare la nostra vocazione, e con buone probabilità la necessità tende a prendere il sopravvento rispetto a quelle che sono invece le nostre passioni. Però dobbiamo tenere presente che le nostre passioni, nel momento in cui riusciamo a coltivarle, possono davvero energizzare la nostra vita. Ecco, la tanta millantata generosità di Giove si evince proprio da qui, nel senso che se noi stiamo facendo veramente quello che ci appassiona, se stiamo facendo quello per cui abbiamo avuto in dotazione le risorse necessarie, ci ritroviamo sempre con un’energia ai massimi livelli.

Ad un certo punto del nostro cammino terreno è necessario che ci fermiamo un attimo e decidiamo di fare qualcosa che ci ricarichi a livello energetico, perché se facciamo sempre tutto in base al dovere rischiamo di esaurire completamente la nostra noi riserva di energia, e quindi a un certo punto arriviamo a consumare tutte le risorse che abbiamo all’interno e poi non siamo più in grado di rigenerarle queste risorse. Non posiamo fare sempre e solo quello che dobbiamo, dovremmo anche fare quello che vogliamo.

Attraverso Giove è come se fossimo mossi da una grande fiducia interna atta a supportarci, a consentirci di avventurarci e renderci consapevoli di tutto ciò che è da noi distante, mediante un’adeguata esplorazione.

Giove ci rende entusiasti, alimenta la nostra sete di conoscenza, ci invita a intraprendere un viaggio avventuroso che conduce all’arricchimento interiore.

Giove è l’occhio che si espande, vede e desidera.

Giove è crescita, dilatazione, sicurezza, fede, fiducia, ottimismo, filosofia di vita.

Giove ci fa riconoscere la nostra vera vocazione, le ragioni profonde per le quali siamo stati chiamati a compiere questo cammino terreno.

Giove, il pianeta più grande dello Zodiaco che ci fa guardare lontano, alla scoperta di chi siamo veramente.

Diciamo che Giove ci regala sempre un po’ più di facilità nel portare avanti la nostra vita, regala un po’ più di ottimismo, alcune volte ci rende le cose un po’ più semplici.

Giove è sempre una spinta grandissima per la conoscenza, per Giove è fondamentale farci andare più in là, farci mettere in gioco, farci avventurare.

Giove ci invita sempre a fare, a trovare nella vita qualcosa di gratificante, ci invita a trovare qualcosa di veramente appagante, però molte volte noi non lo ascoltiamo, perché l’idea di dover fare qualcosa che dia immediatamente risultati concreti, ecco, questo ha fatto sì che ci siamo privati molto dell’archetipo di Giove. Ma è pur vero che dobbiamo riappropriarcene, perché Giove simboleggia qualcosa di molto importante per tutti noi: Giove è la nostra filosofia di vita, e questa filosofia di vita siamo noi che dobbiamo capire quale può essere e siamo sempre noi che dobbiamo portarla avanti con coraggio e determinazione. Giove vuole che noi sviluppiamo una nostra visione, che seguiamo quella strada che può risultare veramente appagante, che è più in linea con la nostra anima, quella strada che ci porta poi a brillare, a diventare stella tra le stelle.

E adesso fa il suo ingresso nel Segno dei GEMELLI. In questo viaggio ci chiede di aprirci al mondo circostante, di uscire dal guscio, di favorire lo scambio, di aprire la mente, di lasciare posto alla curiosità. Qui Giove si assume il compito di accompagnarci verso una crescita volta al miglioramento delle nostre qualità intrinseche mediante scoperta, voglia di conoscere, interazione continua, stabilendo connessioni tra le idee e affermando le capacità intellettive.

La fiducia nei confronti della vita è veicolata dalla libera espansione delle esperienze, della conoscenza e della comprensione. Lo spirito si fa avventuroso, ci si predispone ad imparare, a espandere la mente, a osservare una questione da varie angolazioni, ad usare ingegno e versatilità. Il raggiungimento degli obiettivi può essere agevolato dal fatto che possiamo essere più inclini a credere nel nostro potenziale intellettivo, rappresentativo della chiave che può davvero aprire innumerevoli porte.

Come dico sempre, l’esito delle sollecitazioni di Giove dipenderà da come ciascuno di noi attiverà le sue funzioni in relazione al proprio Tema Natale.

Sarà così. Fino a giugno 2025.