ROTAZIONE – MOTO – IMPATTO COI PIANETI

ROTAZIONE, MOTO, IMPATTO COI PIANETI

La TERRA, nel suo moto di rivoluzione intorno al Sole, raggiunge il perielio all’inizio del mese di gennaio e l’afelio all’inizio di luglio. Nel suo moto di rotazione attorno al proprio asse determina, nell’arco di ventiquattro ore, il moto apparente dei settori zodiacali.

All’incirca ogni due ore un nuovo settore zodiacale compare a est e come netta conseguenza il settore opposto tramonta a ovest.

Istante dopo istante, grazie a questo meccanismo astronomico, lo Zodiaco e i pianeti si rivelano mediante una particolare configurazione chiamata domificazione. Quest’ultima comprende dodici settori chiamati Case e prendono origine dall’Ascendente (cuspide della prima Casa), ovvero quel punto dello Zodiaco che sorge a Oriente al momento della nostra nascita. Ad esso si oppone il Discendente (cuspide della settima Casa) collegato al primo da una linea chiamata orizzonte.

La magnificenza di questo complesso codice rappresentato nel tema natale – fatto di Ascendente, Discendente, Medio Cielo, Fondo Cielo, Case, Pianeti e loro aspetti – rivela di che pasta siamo fatti, la realtà che risiede dentro di noi, il cammino che siamo chiamati a percorrere su questa terra e che ci porterà, passo dopo passo e con la spinta dei transiti planetari, a riconoscere il progetto insito nel segno solare.

Iniziamo quindi con il SOLE e la LUNA, proseguiamo con i PIANETI PERSONALI considerati preziosi alleati, passando da GIOVE e da SATURNO per arrivare ai PIANETI GENERAZIONALI: il nostro percorso si avvale di energie tutte diverse tra loro, alternando la loro utilità per aprirci una porta sul mondo e trovare la nostra strada, l’indiscussa realizzazione, mediante la libera espressione della nostra unicità. È pur vero che la prima energia con la quale entriamo in contatto è quella rappresentata da MARTE. È grazie ai principi di coraggio e iniziativa che il nostro “IO” bambino, ormai formato dal punto di vista fisico, trascorso il tempo di gestazione decide autonomamente di entrare a tutti gli effetti a far parte di questo mondo. In seguito facciamo esperienza del nutrimento primario tramite VENERE, abile suggeritrice dei bisogni primordiali. Successivamente cominciamo a muoverci nell’ambiente circostante, sviluppiamo i nostri sensi, l’apparato cognitivo si struttura secondo natura e ci appropriamo della parola con l’ausilio di MERCURIO. Riconosciamo l’intimità tramite la LUNA che identifica nostra madre, oltre al modo in cui reagiamo nella vita in base a una predisposizione inconscia. E in ultimo, ma non certo per importanza, ci identifichiamo nel nostro SOLE di nascita, il quale racchiude l’essenza rappresentativa del nostro progetto di vita personale, la nostra parte divina, lo scopo ultimo di questo cammino terreno.

Dal momento del nostro primo respiro, istante in cui viene fotografata la personale CARTA DEL CIELO che a gran voce dichiara la nostra unicità, i dieci pianeti proseguono nel loro moto incessante, continuando a interagire con ognuno di noi. E tutti i punti sensibili del TEMA NATALE vengono resi operativi dai passaggi planetari che ritmano la nostra vita, accompagnandoci in ogni fase esperienziale. L’ASTROLOGIA racconta il VIAGGIO che siamo chiamati a intraprendere, descritto nel percorso della vita di cui lo ZODIACO è la più chiara rappresentazione.

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo!

Questo articolo ha un commento

  1. michela

    interessante prospettiva

Lascia un commento